LE OPERE VINCITRICI DEL XVIII CONCORSO VALSUSA FILMFEST

Il CONCORSO del XVIII Valsusa Filmfest si è articolato in 4 sezioni - Cortometraggi, Le Alpi, Documentari e Memoria Storica,  le proiezioni delle opere finaliste si è svolta tra l'11 e il 25 aprile 2014 e la proclamazione delle opere vincitrici è avvenuta il 26 aprile.
Il tema della sezione Cortometraggi era 'Poveri ma belli', la sezione Documentari aveva come titolo "Oltre la crisi", la sezione Le Alpi era come sempre per filmati sulla montagna e sulla cultura montana e la sezione Memoria Storica, organizzata in collaborazione con l'ANPI Valle di Susa,era come sempre riservata a opere che consegnino a futura memoria la documentazione di un importante avvenimento della nostra storia passata o recente.
Sono pervenute 195 opere di cui 21 provenienti dall'estero e precisamente da Francia, Germania e Spagna.

Le proiezioni delle opere in concorso si sono svolte al Cinema Comunale di Condove ma non solo poiché la proiezione dei 'Cortometraggi' è avvenuta anche nel carcere di Fosssano e nel carcere femminile di Pozzuoli il 12 aprile grazie alla seconda edizione

logo.18ValsusaFilmfest Poveri.ma.Belli.muro-bd

del progetto "Corti Dentro", la sezione 'Le Alpi' è stata proposta il 12 aprile anche presso la Sede dell'Ente Parco Naturale del Gran Bosco di Salbertrand, i 'Documentari' il 14 aprile anche all'Istituto Tecnico Galileo Galilei di Avigliana con votazione degli studenti valida per la determinazione finale dei vincitori ed infine, il 25 aprile alle ore 10.30, è stato proiettato il filmato vincitore della sezione 'Memoria Storica' al Museo Diffuso della Resistenza di Torino.


LE OPERE VINCITRICI:


sezione di concorso LE ALPI

a cura di Luigi Cantore

  • 1° Premio e Premio Parco Gran Bosco di Salbertrand a
    "La Barma" di Fredo Valla - Sanfront (Cuneo) - Durata 40'
    Sinossi: Balma, Boves, villaggio rupestre sulle Alpi Cozie Cuneesi. Vertigine temporale, volti, storie che testimoniano la fatica e la bellezza di una civiltà saggia e dimenticata.
    Motivazioni: emozionante nel descrivere le sensazioni, ben dosato, mai patetico.

  • 2° Premio a
    "Il pastore e la montagna" Di Valter Torri - Vezzano Ligure - Durata 53'
    Sinossi: Un pastore con il suo gregge e i cani, tra gli straordinari scenari della Garfagnana, compie un decisivo viaggio lungo un giorno.
    Motivazioni: qualità e montaggio che colpiscono per il grosso e meritevole lavoro. storia e personaggio un po' scontati.


sezione di concorso "CORTOMETRAGGI – Poveri ma belli"

A cura di Simona Bani.
Giuria mista composta da detenuti e non della casa Circondariale di Pozzuoli e del Carcere di Saluzzo

  • 1° Premio a
    "Matilde" Di Vito Palmieri – Bologna | Durata 10'
    Sinossi: Pure essendo di poche parole Matilde è una bambina dall'intelligenza vivace e dalla personalità spiccata. Tra i banchi di scuola però c'è qualcosa che sembra turbarla.
    Motivazioni: Messaggio universale, ottima fotografia e sceneggiatura, affronta un tema spinoso come l'Handicap con spirito e leggerezza grazie all'inventiva della protagonista

  • 2° Premio a
    "La Currybonara" Di Ezio Maisto - Pontecagnano (Salerno) | Durata 15'
    Sinossi: Robin e Olga sono partiti entrambi dall'est per cercare fortuna nel West del mondo, ma la desolata landa di terra promessa che sono faticosamente riusciti a conquistare è ogni giorno minacciata da Marina, una pericolosa nativa del luogo.
    Motivazioni: L'integrazione interculturale e intergenerazionale e la reintegrazione sociale attraverso la cucina, come elemento comune di confronto e riscatto. Il tutto trattato in modo ironico e leggero

  • Premio Arte e Arti Bussoleno a
    "Margerita" Di Alessandro Grande – Roma | Durata 15'
    Sinossi: Efrem, giovane rom e abile borseggiatore affronta il primo furto in appartamento. Un'esperienza che gli cambierà la vita.
    Motivazioni: La bellezza interiore di una minoranza di persone per lo più considerate un peso per la società, emarginate e giudicate negativamente. Il regista è riuscito, attraverso piccoli gesti e con la bravura degli attori, a suscitare emozioni positive inducendo ad uno sguardo ottimistico anche laddove apparentemente regna la bruttezza.


sezione di concorso "DOCUMENTARI – Oltre la Crisi"

  • Il filmato vincitore è:
    "Piccole aragoste crescono" di Francesco Cabras Alberto Molinari - Rispescia (Grosseto) | Durata 29'
    Sinossi: E' la storia di un piccolo miracolo ambientale nel mar di Sardegna.
    Motivazioni: E' stato definito un piccolo miracolo ambientale nel mare della Sardegna. Un esempio riuscito dove il lavoro dell'uomo si concilia bene con l'ambiente. Montaggio e fotografia mai banale

 

sezione di concorso MEMORIA STORICA
a cura della sezione ANPI di Condove-Caprie

  • Il filmato vincitore è:
    "Bimba col Pugno Chiuso" di Claudio Di Mambro, Luca Mandrile, Umberto Migliaccio
    Sinossi: Giovanna Marturano, antifascista, partigiana, protagonista di battaglie politiche e sociali dal dopoguerra ai giorni nostri. Un secolo di storia attraverso lo sguardo di una bimba di 101 anni.
    Motivazioni: Per l'originalità con cui è¨ stata presentata la storia di Giovanna Marturano. Non solo un'intervista, ma un vero e proprio documentario storico che, grazie al brillante accostamento dei fumetti alle riprese tradizionali, è¨ in grado di appassionare anche i più giovani, tramandando così un'importante esperienza di vita anche alle nuove generazioni. "Dalla lotta non si va in pensione" è¨ il messaggio lanciato da questo documentario e che viene pienamente accolto dall'ANPI nell'ottica comune di tramandare i principi della democrazia e dell'antifascismo.