17a Edizione - 2013

Valsusa FilmFest 
XVII edizione 2013

dal 27 marzo al 27 aprile 2013
in alta e bassa Val di Susa, nei comuni di Avigliana, Chianocco, Condove, Bardonecchia, Bussoleno, Oulx, Salbertrand, Sant’Ambrogio, Susa, Venaus, Villar Focchiardo e Torino
 
Tema fisso: Donne e Libertà

Un festival lungo un mese in 12 comuni della Val di Susa con proiezioni, incontri, spettacoli teatrali, performance, concerti, un concorso artistico, il concorso cinematografico con opere provenienti da tutta Italia e dall’estero ed il progetto “Corti dentro” con proiezione dei cortometraggi e costituzione di una giuria di detenuti nel Carcere di Fossano (CN). 
E ancora eventi sul tema “Donne e Libertà”, sul tema della montagna e della memoria storica con tanti ospiti tra i quali Gabriele Salvatores, Giorgio Diritti, Marco Ponti, Daniele Vicari, Enrico Lo Verso, Hedy Krissane, Franco Neri, Hervé Barmasse, ecc.. 


Tra il 27 marzo ed il 30 aprile 2013 si svolgerà in 12 comuni della Valle di Susa ed il 25 aprile a Torino la XVII edizione del Valsusa Filmfest, festival sul recupero della memoria storica e sulla difesa dell’ambiente che da 17 anni contribuisce ad alimentare la ricchezza culturale di un territorio che possiede una storia millenaria, un enorme patrimonio di arte e cultura, straordinarie bellezze naturali ed eccellenti tradizioni da preservare ma che troppo spesso viene ricordato e citato solamente perché conteso nel progetto della Tav Torino-Lione.

Il titolo di questa edizione è “Donne e Libertà” in quanto, oltre ai temi consueti della memoria storica e della salvaguardia dell’ambiente, vengono riservate sezioni di concorso ed eventi speciali dedicati alle donne, con una particolare attenzione ai crescenti casi di femminicidio, e a vicende legate a conquiste e privazioni di libertà individuali o collettive, con approfondimenti particolari sui casi delle carceri. Per questa edizione del festival l’Associazione Valsusa Filmfest ha deciso anche di avviare una CAMPAGNA DI RACCOLTA FONDI DAL BASSO registrando il progetto in Kapipaluna delle esistenti piattaforme di crowdfunding, con l’obiettivo di coprire una parte delle spese ma soprattutto per creare una partecipazione responsabilizzata delle persone che aumenti il senso di appartenenza a questa iniziativa culturale. Visitando la pagina www.kapipal.com/valsusafilmfest chi lo desidera potrà trovare informazioni e istruzioni su come contribuire con una piccola o grande donazione.
Il fulcro del festival è da sempre costituito dal concorso cinematografico ma attorno alle proiezioni dei filmati in competizione in ogni edizione vengono organizzati diversi eventi con incontri, convegni, workshop, mostre, concerti e spettacoli. Quest’anno il Filmfest coinvolge 12 comuni della Val di Susa con appuntamenti nei comuni di Avigliana, Bardonecchia, Bussoleno, Chianocco, Chiusa San Michele, Condove, Oulx, Salbertrand, Sant’Ambrogio, Susa, Venaus, Villar Focchiardo e con la proiezione del filmato vincitore della sezione Memoria Storica anche al Museo Diffuso della Resistenza di Torino il 25 aprile.
 
Tra le principali novità di questa edizione viene presentato il progetto ‘CORTI DENTRO’, ideato in collaborazione con le associazioni Sapori Reclusi e Rete del Caffè Sospeso, con il quale si porta il Valsusa Filmfest all’interno della Casa di Reclusione Santa Caterina di Fossano (CN) e si costituisce una giuria mista per la sezione di concorso ‘Cortometraggi’, composta dalla giuria del festival e da una selezione di detenuti. Le opere verranno proiettate contemporaneamente il 13 aprile dalle ore 15.30 nel cinema di Condove (TO) e nel carcere con collegamenti via skype autorizzati dal Ministero dell’Interno all’inizio ed al termine delle proiezioni. Nel mese di marzo si svolge un laboratorio di avvicinamento alla produzione filmica e video con l’obiettivo di coinvolgere i detenuti e definirne la relativa giuria, attraverso la visione di filmati selezionati nelle precedenti edizioni del Filmfest ed alla relativa analisi realizzata insieme a collaboratori del festival. Il 20 aprile al Liceo Norberto Rosa di Bussoleno viene proposto un altro appuntamento sul tema della carceri, organizzato in collaborazione con la Cooperativa Amico di Almese, con dibattito insieme a Livio Pepino e Bruno Mellano e proiezione di “Giustamente - viaggio nelle carceri italiane”, la video inchiesta prodotta da Fainotizia.it e Radio Radicale sullo stato delle carceri italiane.

Il concorso cinematografico si articola in 5 sezioniDocumentariLe Alpi, Cortometraggi, Memoria Storica e Videoclip Musicali. Per la prima volta la sezione Cortometraggi  non è a tema libero ma ha come titolo “Camminando sul filo. Ritratti al femminile” richiedendo storie di donne che emergano dalla loro quotidianità invisibile, frenetica, appagata, serena o drammatica; la sezione Documentari ha come titolo “Ali della libertà” ed è riservata ad opere che trattino di conquiste, sospensioni o perdite di libertà, individuali o collettive, con un occhio di riguardo alle condizioni dei carcerati; la sezione Le Alpi è per filmati sulla montagna e sulla cultura montana; la sezione Memoria Storica, organizzata in collaborazione con l’ANPI Valle di Susa, è come sempre riservata a opere che consegnino a futura memoria la documentazione di un avvenimento della nostra storia passata o recente e la sezione Videoclip Musicali è a tema libero.

Le proiezioni delle opere in concorso si svolgeranno tra il 13 ed il 25 aprile al Cinema Comunale di Condove ma non solo poiché, oltre alla proiezione dei ‘Cortometraggi’ nel carcere di Fosssano, la sezione ‘Le Alpi’ verrà proposta il 19 aprile anche presso la Sede dell’Ente Parco Naturale del Gran Bosco di Salbertrand, i ‘Documentari’ il 18 aprile anche al Liceo Des Ambrois di Oulx con votazione degli studenti che sarà valida per la determinazione finale dei vincitori ed, i ‘Videoclip musicali’ il 19 aprile in una serata al Cotonificio Live Music di Chianocco in cui, oltre alla proiezione delle opere selezionate ci saranno set acustici e DjSet fino a notte fonda per coinvolgere giovani appassionati di musica e cinema ed infine, il 25 aprile alle ore 20.00, verrà proiettato il filmato vincitore della sezione ‘Memoria Storica’ al Museo Diffuso della Resistenza di Torino. Le premiazioni dei vincitori si svolgeranno il 20 aprile al Liceo Norberto Rosa di Bussoleno, dopo l’incontro sul tema delle carceri.

L’apertura di questa edizione è dedicata a tre recenti produzioni italiane che vengono presentate da alcuni degli autori e protagonisti. Il 27 marzo a Condove il regista Daniele Vicari presenterà al pubblico il suo film “La nave dolce”; il 29 marzo a Chiusa San Michele l’attore Enrico Lo Verso presenta“Il turno di notte lo fanno le stelle” scritto da Erri De Luca e diretto da Edoardo Ponti, di cui è interprete insieme a Nastassja Kinski; il 3 aprile si torna a Condove con “Aspromonte” che verrà introdotto dal regista Hedy Krissane e dal noto attore comico Franco Neri.
Tra gli ospiti più importanti di questa edizione c’è Marco Ponti che, dal 19 al 21 aprile presenta nella sua città,  al Teatro E.Fassino di Avigliana, il suo nuovo film “Passione sinistra”, in concomitanza con l’uscita nelle sale cinematografiche italiane. Il regista racconterà curiosità e aneddoti sulla sua nuova fatica e risponderà alle domande degli spettatori valutandone le reazioni, visto che il film inizia e finisce con immagini di manifestazioni NO TAV.
Prodotto da BiancaFilm e Rai Cinema e liberamente tratto dal romanzo “Una passione sinistra” di Chiara Gamberale, il film ha tra gli interpreti Valentina Lodovini, Alessandro Preziosi, Vinicio Marchioni, Eva Riccobono e Geppi Cucciari; la sceneggiatura è firmata da Marco Ponti da un soggetto dello stesso Ponti, Elisa Amoruso e Francesca Manieri.
Come consuetudine vengono organizzati anche eventi dedicati alla MONTAGNA: il 29 marzo a Condove ci sarà l’incontro con Enrico Camanni e Maurizio Dematteis dal titolo “Dislivelli: Torino e le Alpi”;  il 5 aprile è in programma a Chiusa San Michele un incontro con l’alpinista e guida alpina Hervé Barmasse organizzato in occasione del 150° anniversario della Fondazione del Club Alpino Italiano; il 12 aprile a Bardonecchia ci sarà un incontro conSebastiano Audisio e Valter Perlino, alpinista e guida di ‘Avventure nel mondo’ che parleranno del progetto Caravanserai
Per ciò che riguarda il TEATRO, il 5 aprile ci sarà il primo dei due appuntamenti in programma al Teatro Don Bunino di Bussoleno con lo spettacolo“L’albero di Anna” della compagnia Assemblea Teatro, ispirato alla vita ed al Diario di Anna Frank, mentre il 7 aprile viene invece proposto “Le donne forti danzano scalze” con gli attori dell’Associazione ArTeMuDa e gli attivisti di Amnesty International
 
Per ciò che riguarda la MEMORIA STORICA, il 6 aprile all’Ostello Conte Rosso di Avigliana nell’evento intitolato “I Presidi della memoria” verranno ricordati, con l’ausilio di opere dell’Archivio Valsusa Ffilmfest, alcuni importanti partigiani in un incontro organizzato in collaborazione con l’Anpi e che avrà come ospiti Ugo Berra, partigiano e presidente onorario del Valsusa Filmfest ed esponenti dell’’Archivio della Resistenza di Massa Carrara ‘Circolo Edoardo Bassignani’. Inoltre verrà presentato il libro “Sentieri della Resistenza” di Diego Vaschetto.  Il 21 aprile a Mattie viene presentato “Noitada de Samba. foco de resistência”, documentario sulla resistenza culturale e politica del Teatro Opinião di Rio de Janeiro durante la dittatura militare che viene presentato dalla regista Cely Leal e dai protagonisti Jorge Coutinho e LeonidesBayer.
Sabato 6 aprile sempre all’Ostello Conte Rosso di Avigliana si svolgerà il workshop “Giornata d’incontro tra gli autori e la tecnologia” organizzato in collaborazione con Trony gruppo Gallenca e Panasonic. Verranno presentate le ultime novità nel campo delle riprese e delle applicazioni video fotografiche; gli autori potranno testare gli strumenti messi a disposizione o semplicemente presentare i propri lavori e le proprie esperienze. Per maggiori informazioni scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Grazie alla collaborazione con il Centro Promozione Belle Arti ‘Arte e Arti’ di Bussoleno il programma del festival propone anche due interessanti appuntamenti con l’ARTE CONTEMPORANEA al Castello di Susa. Il 14 aprile alle ore 17 verrà inaugurata
la mostra “Femminile Plurale”, una selezione di opere d’arte che potrà poi essere visitata nei giorni 18, 19, 20, 21 e 25 aprile dalle 16.00 alle 19.00; sono arrivate 90 opere – 70 dipinti, 16 sculture e 4 fotografie - da artisti italiani, un francese, due cinesi e uno bulgaro. Il 21 aprile Daniela Baldo, Norma Canonizzo e Gisella Viero si cimentano in “Adesso… Cuore” performance artistica fra pittura, musica e poesia che si materializzerà su un'enorme tela sulla base di testi scelti accuratamente.

I26 aprile a Sant’Ambrogio verrà consegnato il Premio Bruno Carli 2013 all’imprenditore Valerio Morellato e agli operai dell’azienda Morellato Energia che, nonostante la grave crisi, hanno rifiutato una grossa commessa militare. In ogni edizione il Valsusa Filmfest ricorda in modo concreto la figura di Bruno Carli destinando l’omonimo premio ad esponenti di realtà impegnate in difesa dei diritti e dell'ambiente in quella che a buon titolo può essere definita Nuova Resistenza. Bruno Carli è stato un grande partigiano, un uomo molto amato in Valle di Susa in particolare dai giovani, che è stato presidente del Valsusa FilmFest fino al 2002, anno della sua morte.

Il 12 aprile a Condove ci sarà l’incontro con Giulia Graglia e Nicoletta Bocca , rispettivamente regista e una delle interpreti del film-documentario “Senza Trucco - Le donne del vino naturale”. Il 27 aprile a Villar Focchiardo viene proposto un incontro dedicato all’economia solidale organizzato in collaborazione con Etinomia, associazione di imprenditori e cittadini valsusini per la difesa etica dei beni di consumo, al quale parteciperanno ancheVanna Niccolai e Massimo Ronchieri del Distretto di Economia Solidale di Pisa  e l’imprenditore Valerio Morellato.

Documenti